testate interne 1920testate interne 1920

Termovalorizzatore di Melfi

Processo: Termovalorizzatore

Durata del progetto: 1996 - 2001

Cliente: FENICE

Nell’ambito del Progetto Fenice, finalizzato all’ottimizzazione degli impianti ecologici e di produzione d’energia presso i siti di produzione del Gruppo FIAT, FISIA ITALIMPIANTI ha progettato e realizzato il termovalorizzatore di Melfi, avente capacità di 65.000 t/anno.

L’impianto è caratterizzato da 2 linee di incenerimento dei rifiuti solidi:

  • un forno rotante per l’incenerimento di rifiuti solidi speciali, con una capacità di 35.000 ton/anno
  • un forno a griglia per rifiuti solidi urbani e assimilabili, con una capacità pari a 30.000 ton/anno.

I fumi di combustione, prima di venire emessi in atmosfera, sono sottoposti ai trattamenti seguenti:

  • Rimozione delle ceneri mediante filtri a maniche;
  • Rimozione dei gas acidi (HCI, SOx) mediante scrubbing a umido;
  • Rimozione degli ossidi d’azoto mediante reattore DeNOx.

Le ceneri risultanti dal trattamento dei fumi vengono smaltite in discariche autorizzate. L’impianto, commissionato nel 2000, tratta oggi anche i rifiuti solidi urbani provenienti dalla città di Melfi e dai Comuni limitrofi.

Capacità
65.000 t/anno
Linee di incenerimento
2
Portata rifiuti trattata
65.000 t/anno
 

 

Carico termico

31 MW

Portata di vapore

40 ton/h

Energia elettrica prodotta
8 MW
Energia inviata in rete
5 MW